12 – Tigli di viale delle Rimembranze

Tiglio 01Nome comune: Tiglio

Nome scientifico: Tilia sp.

Ubicazione: Viale delle Rimembranze

Tipo di aggregazione: doppio filare per un totale di 176 individui

I seguenti dati dimensionali si riferiscono ad un esemplare rappresentativo del filare:
· Circonferenza a 1,30 m dal suolo: 2 m
· Altezza: 13 m circa
· Diametro della chioma: 10 m circa
· Altezza del primo palco di rami: 2,70 m

Età approssimativa: 90 anni

Tipo di chioma: obbligata per le frequenti potature

Valore: storico-culturale

La specie: la specie alla quale appartengono questi tigli non è stato determinata con certezza. Del resto il genere Tilia comprende numerose varietà simili tra loro ed in grado di dare ibridi con caratteristiche intermedie, il che ne rende difficoltosa la classificazione. Il nome tiglio deriva dal termine greco ptilon, che significa ala, ed è dovuto alla caratteristica brattea che favorisce la diffusione dei frutti da parte del vento. I tigli hanno foglie tipicamente cuoriformi che, a seconda della specie, possono avere dimensioni assai differenti. Alla base del tronco si osservano frequentemente numerosi polloni.
In natura questi alberi crescono per lo più in zone collinari e montane fresche ed ombreggiate.

Gli esemplari di viale delle Rimembranze: all’epoca della messa a dimora ogni albero recava una targhetta in bronzo con il nome di un cassanese deceduto durante la Grande guerra. Tali targhette, oggetto di saccheggio nel corso del secondo conflitto mondiale, oggi non sono più presenti.
Altri filari di tigli si osservano nella vicina via Redipuglia.
In entrambi i gruppi sono presenti esemplari in cattive condizioni strutturali.

Il luogo: inaugurato l’11 novembre del 1923 durante la dittatura fascista, il viale delle Rimembranze collegava il vecchio cimitero (oggi non più esistente) a quello nuovo, allora prossimo all’apertura.
Nel giorno della cerimonia ufficiale la benedizione fu eseguita da Don Pietro Vanzulli, coadiutore in San Giulio e cappellano militare.

Tiglio 02Particolare che evidenzia la presenza di numerosi polloni