04 – Filare di platani antistante la Chiesa di S. Anna

Platano 01Nome comune: Platano comune

Nome scientifico: Platanus hybrida (= Platanus x acerifolia)

Ubicazione: via S. Anna all’incrocio con via Marconi, nel piazzale antistante la Chiesa di S. Anna

Tipo di aggregazione: doppio filare per un totale di 6 individui

I seguenti dati dimensionali si riferiscono ad un esemplare rappresentativo del filare:
· Circonferenza a 1,30 m dal suolo: 2,30 m
· Altezza: 6,5 m
· Diametro della chioma: 5 m
· Altezza del primo palco di rami: 3,20 m

Età approssimativa: 80 anni

Tipo di chioma: obbligata per i frequenti interventi di potatura

Valore: paesaggistico

La specie: Platanus hybrida è un ibrido, ora stabilizzato, tra Platanus orientalis e Platanus occidentalis.
Molto diffuso nella pianura Padana, si ritrova nei parchi urbani, nei viali delle ville signorili e frequentemente nelle alberature stradali, in quanto tollera alti livelli di inquinamento e resiste maggiormente ad interventi di potatura rispetto alle specie dalle quali ha avuto origine.

Gli esemplari di via S. Anna: dei 6 esemplari che compongono il doppio filare uno, attualmente molto giovane, è un pollone cresciuto dal ceppo di un individuo malato e quindi rimosso alcuni anni fa.

Il luogo: il primo nucleo dell’attuale Chiesa di S. Anna viene fatto risalire al XIII Secolo, mentre la prima documentazione ufficiale, nella quale si parla di Cappella di S. Giorgio (nome attribuito originariamente a questo luogo di culto), è relativa alla visita del cardinale Gabriele Sforza avvenuta nel 1455.
La chiesa ha subito un primo ampliamento nel 1600 e nei primi anni del 1700 ha assunto la struttura e le dimensioni odierne.
Attualmente sono in previsione interventi di restauro che riguarderanno tanto l’edificio, quanto gli interni della Chiesa.

Platano 02Pollone cresciuto dall’individuo rimosso